Esperienze

Bruxelles: la Grand Place

Salve a tutti cari lettori viaggiatori!

Oggi vi parlo di Bruxelles, la capitale del Belgio, una città piccola, a grandezza d’uomo, che non necessita di mezzi pubblici per gli spostamenti. Essendo una città ricca di vicoletti in cui si possono trovare case dalla forma particolare e svariate forme di street art, Bruxelles è una città che consiglio di vedere interamente a piedi per non perdersi i segreti che ogni vicoletto può nascondere.

Vi porterò con me alla Grand Place, la piazza principale, nonché il simbolo di Bruxelles. La sua maestosità, il senso di particolarità e precisione di ogni dettaglio, i colori dei palazzi che tendono a completarsi gli uni con gli altri e l’enorme mole di persone che la frequentano l’hanno resa la parte di Bruxelles che ho trovato più spettacolare.

La piazza è circondata da 39 case di corporazioni, dalla Maison du Roi e dallo spettacolare Hôtel de Ville, da cui si erge una torre in stile gotico al cui vertice vi è la statua di San Michele Arcangelo, il santo patrono di Bruxelles. Proprio questa torre anticipa il vostro arrivo alla piazza, in quanto è visibile da qualsiasi luogo camminando per la città.

Una piazza sempre trafficata, in quanto si trova proprio nel centro città, in un punto nevralgico, in una zona in cui bisogna passare per forza, e questo mi ha lasciato pensare che mettendosi seduti, lì nel cuore della piazza, davanti a te possono passare migliaia di persone all’ora, con tantissime storie da poterti raccontare della loro vita… e si, forse risulta essere strano, ma questo mi affascina molto dei luoghi, perché la Grand Place è una piazza dove si incontrano persone di tutto il mondo, ed è il luogo ideale per mettersi a parlare ed ascoltare qualche storia che una persona che vi passa accanto è disposta a raccontarvi.

IMG_1654

Se Bruxelles, nella sua piccolezza, vi scorre rapidamente davanti, una volta giunti alla Grand Place, tutto sembra come fermarsi, come se la città abbia assunto un’altra proporzione ai vostri occhi. Qui si inizia ad osservare la piazza istante per istante, ed in ognuno di essi si mette a fuoco ogni particolarità di cui la piazza è formata, sentendo il bisogno di rimanere fermi, ad osservare, affascinati, la bellezza che essa trasmette. Ma la Grand Place è bellezza in qualsiasi orario del giorno, ma soprattutto, quando il sole lascia spazio allo spettacolo di luci che da li a poco si va ad accendere sulla piazza. Ogni singolo palazzo crea un’atmosfera magica regalando ai passeggiatori uno spettacolo unico ed indimenticabile.

Cari lettori, fatemi sapere nei commenti quali sono state le vostre impressioni quando siete stati alla Grand Place, e se ancora non ci siete stati fatemi sapere se avete intenzione di andarci e ricordatevi che sono qui per qualsiasi consiglio!

Annunci

16 thoughts on “Bruxelles: la Grand Place”

  1. ‘Bruxelles non è niente di che’ mi dicevano. Io ho girato l’angolo di una via che affacciava direttamente sulla Grand Place, ad occhi chiusi. Quando li ho aperti ho iniziato a piangere. Di bellezza!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...